Giacomo Trecci

nasce a Siena il 15 settembre 1990. Sin da piccolo nutre passione per la musica, non staccandosi mai dal suo walkman,nel quale non potevano mancare le cassette di ‘Hit mania dance’ e sopratutto quelle del suo gruppo preferito, gli 883. Passano gli anni ma la passione rimane,la musica si evolve dalla dance anni ’90 a quella anni 2000. In quel periodo Giacomo scopre per la prima volta la musica electro house grazie alle serate del Diabolika passategli dagli amici. Il 2 agosto 2007, a causa di un grave incidente in moto, è costretto a rimanere fermo a casa per diversi mesi e ad abbandonare il suo grande amore, la pallacanestro. Da quel momento, grazie anche all’istallazione del programma ‘Virtual dj’ nel suo pc, Giacomo scopre la bellezza nel mixare e miscelare più suoni, più melodie… ed inaspettatamente nasce una vera passione per il djing (come si suol dire, si chiude una porta e si apre un portone) Nel 2008 inizia a mettere la musica ai compleanni dei compagni di classe per testare il mestiere, senza però chiedere compensi. Nell’agosto 2009 viene ingaggiato per la prima volta a mettere la musica ad un diciottesimo, ma è nel dicembre 2010 che comincia a capire che questa passione potrebbe trasformarsi in un vero lavoro. Si rende ben presto conto che è arrivato il momento di investire, quindi decide di comprare 2 cdj 100 Pioneer ed un mixer BEHRINGER VMX300. Le serate aumentano, così da riuscire ad acquistare, nei mesi successivi, l’impianto audio e luci. Col passare del tempo e con l’accrescere della sua esperienza, inizia a far girare i dischi in molti locali del senese (caffè del corso, barone rosso, birreria, locness pub, club 71 ecc..), in feste di paese, nelle contrade e in altre piazze importanti. ” il bello del fare il dj non è tanto il compenso o la fama, ma riuscire a suscitare nel cuore e nella testa della gente un ricordo, un’emozione che la faccia star bene”.

Ascolta il suo genere